Domenica 11 maggio, alla Basilica dei Santi Bartolomeo e Gaetano, musica sacra e polifonica per la venticinquesima edizione del "Concerto per Tina". Ingresso a offerta libera: il ricavato a favore dell'assistenza alle persone con distrofia muscolare

Tina 2014Domenica 11 maggio alle ore 16.00, la Basilica dei Santi Bartolomeo e Gaetano a Bologna (strada Maggiore 4) accoglie il Coro di San Michele in Bosco per la venticinquesima edizione del "Concerto per Tina", il tradizionale appuntamento musicale organizzato da Roberto Alvisi per raccogliere fondi a favore della sezione locale della Uildm, ricordando Tina Rossi, sua compagna e madre di Bruno, scomparso nel 2010.Bruno Alvisi
Tina Rossi è stata un'educatrice e una sindacalista. Ha collaborato con Alessandro Ancona e con Eustachio "Nino" Loperfido, entrambi neuropsichiatri e assessori sotto le Due torri, nell'assistenza ai ragazzi disabili. "Tina ci lasciò nel 1990, quando Bruno aveva dieci anni – ricorda Alvisi –. Sono stati, dopo, anni difficili, ma importanti e belli allo stesso tempo, grazie alla personalità di Bruno, al suo cuore, ai suoi sorrisi, alla sua determinazione nel volersi circondare di affetti e amici che ci hanno permesso di non essere soli contro la distrofia muscolare".
Formato da 18 cantori tra soprani, contralti, tenori e bassi, il Coro di San Michele in Bosco diretto da Federico Alberto Spinelli, con il mastro Paolo Passaniti all'organo, proporrà un repertorio di brani per liturgia e musica polifonica di Bach, Mozart, Benedetto Marcello e Vivaldi, spaziando dal Settecento al Novecento.

L'ingresso al "Concerto per Tina" è libero e a offerta libera. L'intero ricavato sarà devoluto alla Uildm di Bologna per finanziare nuovi progetti e nuove attività di assistenza a favore delle persone affette da distrofia muscolare e dei loro familiari.

Pieghevole frontePieghevole retro